Save the Children è ormai da 100 anni una ONG che porta avanti una delle missioni più coraggiose che si possano avere: aiutare gli altri.

SottoSopra, il Movimento giovani per Save the Children, lo sa bene. Infatti, è grazie all’ambizione di chi lavora in questa organizzazione che noi giovani abbiamo la possibilità di esprimere le nostre idee, essendo stati “contagiati” da questo desiderio di voler cambiare il mondo.

Se pensiamo alle ultime vicende, siamo molto dispiaciuti per quello che sta accadendo a Save the Children.

Bisognerebbe andare oltre le opinioni e sentire tutti i punti di vista. Sarebbe importante essere informati, prima di sbilanciarsi nel dare giudizi affrettati. E questo a noi lo ha insegnato proprio Save the Children.

Conoscendo in prima persona lo staff di questa organizzazione, rimaniamo increduli leggendo alcune notizie comparse sulle varie testate giornalistiche. Noi continuiamo a fidarci dell’operato di questa ONG, in quanto ogni giorno cerca di fare il possibile per salvare bambini e adolescenti. Tra questi ci siamo anche noi.

Save the Children agisce affinché tutti stiano bene, sia in terre straniere, ma soprattutto in casa propria, senza il bisogno di dover scappare mettendo a repentaglio la propria vita. Questo è il grande sogno di tutti.

Save the Children continuerà a fare il proprio mestiere e noi ragazzi di SottoSopra continueremo ad appoggiare questa bella realtà di umanità.

 

                                                                                                   I ragazzi del gruppo nazionale del Movimento giovani per Save the Children


Tags: 
Save the Children; immigrazione; Vos Hestia; SottoSopra;

Podcast Correlati